Vertical

Vicenza

Info

I Vertical sono una band vicentina nata all’inizio degli anni 2000, sulle ceneri della fervente scena hardcore locale. Raccolgono l’eredità degli Erculoidi, un’altra realtà cittadina di pura musica strumentale, confinata all’underground veneto. L’ispirazione per il sound proviene dalla soundtrack music e dal funk-soul, tanto di scuola americana (Motown/Stax), quanto di matrice inglese (Mother Earth/Corduroy/James Taylor). La vocazione è totalmente DIY: tutti i componenti nutrono, come per il funk, un amore viscerale per il materiale e la storia della Dischord Records.

Dopo due dischi e un’intensa attività live, il gruppo si ritrova a fine 2014 con una lunga lista di brani accumulati. Alcuni di questi, per la prima volta, comprendono parti cantate. Da maggio 2015, alla Sauna Recording Studio di Andrea Cajelli, cominciano le registrazioni di Ubauba Cinema, per lo più su nastro e con tutta la band che suona nella stessa stanza. In cabina di regia, Martino Cuman. 14 i pezzi su bobina: verranno poi ridotti a 11. Il resto dell’anno è dedicato a sovraincisioni, postproduzione ed missaggio. Il mastering è affidato a Giovanni Versari e la lavorazione del disco si conclude a febbraio 2016. L’EP Alpha è un assaggio dell’album che verrà.

Hanno musicato dal vivo una serie di porno movies in b/n al Teatro Busnelli di Dueville (VI). La rassegna si è limitata solo alla prima edizione.

James Taylor (l’organista) ha avuto parole di ammirazione per i Vertical tanto da rubare loro un cembalo. L’oggetto è stato poi recuperato e restituito dall’allora trombettista del JTQ. Nell’album “Black Palm” hanno collaborato con Ken Bailey che ha scritto e cantato le parti vocali di “Divo” e “Watcha Gonna Do”. Ha rifiutato di fare lo stesso per la title track, per un doppio senso relativo alla masturbazione.

Nell’album Ubauba Cinema hanno collaborato con la sezione fiati “Gli Stellari”, su arrangiamenti di Glauco Benedetti [El Gallo Rojo / Long Song Records] estimatore della band e arrangiatore del recente tour indoor e negli stadi di Jovanotti.

  • 2005: premio M.E.I. di Faenza come “Miglior Proposta Strumentale”.
  • 2006: Cramps/Disastro Records [Area, Il Genio, Le Case del Futuro] diventa editore in previsione del primo album. L’accordo inizia con una settimana intera di gigs alle Olimpiadi Invernali di Torino.
  • Dal 2005 al 2009 aprono i concerti italiani di James Brown nel tour “The Godfather of Soul”, promuovendo “Vertical” in Italia e in Germania.
  • 2012: presentano il disco “Black Palm” in collaborazione con Andrea Santini.
  • Dal 2012 al 2014: per tre volte nel programma del Vicenza Jazz Festival.
  • Nel 2016 vien ufficializzato l’ingresso nei Sotterranei.
Press Room - Copyright © Sotterranei