Jameson Street Sounds, esce con Dischi Sotterranei l’album busker

JAMESON STREET SOUNDS, IL PRIMO ALBUM CHE CELEBRA LO STILE DI VITA E LA MUSICA DEI BUSKER ITALIANI

 

Jameson Irish Whiskey supporta i valori, le note e le parole di coraggio di 8 dei busker italiani più apprezzati di Jameson Street il “festival diffuso” interamente dedicato ai musicisti di strada. Disponibile in vinile da settembre e in streaming su Spotify, Jameson Street Sounds 2018 è stato sviluppato in collaborazione con Dischi Sotterranei, realtà discografica padovana da sempre attiva nella promozione di artisti indipendenti.

Jameson Street Sounds 2018 è un’esortazione a lasciarsi coinvolgere dall’avventura della musica, un racconto che attraversa generi diversi, accomunati da uno stile di vita comune: la passione per la strada come palcoscenico, la gioia di condividere il proprio coraggio con positività e l’entusiasmo come antidoto contro le sfide della vita. In due parole, SINE METU – Senza Paura, in latino -, come recita il motto del noto Whisky irlandese.

I BRANI

SINE METU esplode nelle parole e nel ritmo incalzante di The Magic of the Beat di The General Brothers: “Live with no worries, live with no fear/ Dance like ain’t no tomorrow, feel the magic of the beat.” Perché il busker vive la strada come una continua scoperta e un cambiamento da abbracciare per superare le avversità.

Don’t be beated by the road that you are on. Things change everyday, that is the way I like. […] And when you think you are on the dark side of the road, turn the corner” canta Jess Roberts nel brano Take a Little Time dei virtuosi Funkallisto che miscelano funk e jazz per le vie di Trastevere.

If you walk alone, don’t be afraid to jump into the spotlight anytime you want” esortano in Hot Date i Chameleon Mime, otto “musicisti artefici” emiliani che creano esuberanti cocktail di funk, jazz, swing e latin shakerati con sax, percussioni, basso, chitarra e archi.

E’ invece suggestivo e sperimentale il sound acustico del milanese Claudio Niniano, un viaggiatore con la chitarra in spalla che si è formato esplorando i luoghi e i paesaggi sonori dei grandi maestri del rock, folk e blues. “So you travelled miles and miles and you feel strong. You work your fingers to the bone, but it’s hard to be someone you don’t even know.” Canta Niniano in In the Distance. Perché il viaggio è un accumulo di esperienze che diventano parte dell’identità stessa del busker.

Sonorità folk e pop-rock si intrecciano tra “Tegole e pietre, la piazza in fermento – Le fiaccole in cerchio le gonne i faló” nel brano Rondò di Lucilla e La Vie on Road che ricorda antichi rituali e tradizioni. Il gruppo che si è fatto strada per le piazze e i ‘caruggi’ di Genova e ha ammaliato il pubblico del Teatro dell’Opera Carlo Felice.
                                                            
Portano una ventata di colore il contrabbasso, la fisarmonica e il sax di El Tico Trio, una ensemble virtuosa che sposa la musica popolare italiana e la canzone napoletana con la rumba cubana, tango e, come nel caso del brano El Tico Tico (No fubà), sonorità brasiliane.

Si definiscono invece come “una bizzarra macchina del tempo musicale” i No Funny Stuff che cantano il brano Run Daddy Run. Armati di banjo, contrabbasso e ukulele, i busker reintepretano in chiave retrò i successi pop e rock contemporanei.

E’ raffinato e nomade, esuberante e posato il pezzo strumentale gipsy jazz Il Fait Trop Chaud dei 20 Strings. Il quartetto Torinese porta per le strade l’anima nomade della musica zigana francese, un melting pot musicale che spazia dal jazz manouche, alla chançon e al flamenco.

IL VINILE

Da settembre Jameson Street Sounds 2018 è disponibile in vinile e in streaming su Spotify. La copertina che cita l’iconica Abbey Road dei Beatles mette in primo piano la strada, il vero palco dei buskers dove le luci della ribalta sono quelle di un lampione proiettate sul marciapiede. Non si tratta però di una strada di Londra, ma di una strada italiana – una delle numerose Jameson Street che hanno animato il progetto musicale che per 6 mesi ha coinvolto oltre cinquanta busker da Milano a Palermo, da Bologna a Roma, da Napoli a Genova, Torino e Firenze.

Jameson Street Sound 2018 è un racconto dedicato a chi chi vuole vivere la vita come una continua scoperta, un’avventura in divenire da affrontare con coraggio, SINE METU.

Press Room - Copyright © Sotterranei