Mondo Naif – TurboLento

Mondo Naif
Release Date: 19/01/2015
Label: Dischi Bervisti / Dreamingorilla Records / Go Down Records

Info

TURBOLENTO è il secondo album dei Mondo Naif. Il suono ruvido e roccioso delle chitarre si risolve in mari di quiete. I testi richiamano le atmosfere oniriche dell’allucinazione affrontando i temi del sogno lucido, dell’abisso e della negazione, in un disco che è (perchè vuole essere) duale. Prodotto, registrato e miscelato presso il GrooveStudio di Casale Sul Sile (TV) da Capitan Tommaso Mantelli, il lavoro è impreziosito dalla partecipazione di turboSergio Zags Pomante (Captain Mantell) che ha cavalcato il vento a bordo del suo sax in “Aquilone”, turboNicola Manzan (Bologna Violenta) che con le frecce dei suoi archi ha reso l’Inferno di Belfagor un posto più bervista, turboAlberto Piccolo (Glincolti) che impugnando la sua chitarra ha introdotto il flamentico mondo degli Inferi in “Vexilla Regis Prodeunt Inferni” e ci ha reso uomini liberi con gli assoli di NonTempo e Niente.


“Una musica fatta di cavalcate allucinate e deliranti nelle quali la psichedelia si intreccia con lo stoner e con un hard rock squisitamente vintage e di pregevole fattura” – Distorsioni

“Scrittura piena, idee (con)vincenti, intenzioni nobili” – StoriaDellaMusica

“Bastano pochi secondi di “NonTempo” per capire la portata di “Turbolento” dei Mondo Naif. Un valzer dal piglio stoner, rumore di prima qualità che si rivela come l’inizio di tante catarsi del disco – note scandite una a una e distorsioni dense come catrame nel cuore” – RockIt

“L’intero lavoro si concentra su chitarre ruvide ed un suono massiccio, corposo e mai scontato, creando un’atmosfera onirica e quasi ultra-terrena. Vengono affrontati gli stati dell’allucinazione, esponendo i temi del sogno lucido, dell’abisso e della negazione” Indiependent

“Da cosa è scandito il ritmo vitale? Cosa alimenta la salute? A cosa è bene ambire? La soluzione è relativa perché trapassa attraverso i protagonisti dello stesso viaggio della materia. I soggetti vincenti conquistano la materia ma sanno sbarazzarsene: la personalità è l’unico strumento concesso a chi ha focalizzato il proprio obiettivo finale. Fino a radere tutto al suolo, fino a provocare il suolo, diventando suolo, fino a scendere nel sottosuolo” – SpazioRock

Mondo Naif – THC

1
Press Room - Copyright © Sotterranei